Passione per Cuba – 8 Giorni

0
Prezzo
A partire da€95
Prezzo
A partire da€95

Ho letto ed accettato la Privacy ed autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D.L. 196/2003

Salva in lista desideri

Adding item to wishlist requires an account

110

Why Book With Us?

  • No-hassle best price guarantee
  • Customer care available 24/7
  • Hand-picked Tours & Activities
  • Free Travel Insureance

Get a Question?

Do not hesitage to give us a call. We are an expert team and we are happy to talk to you.

1.8445.3356.33

Help@goodlayers.com

Un giro appassionante per l’isola di Cuba, in un suggestivo mix tra natura e cultura.

Foto
Dettagli

1° giorno: Havana – Santiago de Cuba
Trasferimento all’aeroporto nazionale per il volo per Santiago de Cuba. All’arrivo trasferimento in hotel. Sistemazione e cena in hotel.

2° giorno: Santiago de Cuba
Colazione, partenza per la visita di Santiago di Cuba, con quasi mezzo milione di abitanti, è la seconda città più popolata cubana e una delle più antiche di tutta l’isola della quale è stata capitale, prima dell’Avana. Fu fondata nel 1514 da Diego Velázquez de Cuéllar. Conserva diverse vestigia della colonizzazione iberica, fra cui la cattedrale, vari palazzi amministrativi e le residenze dei governatori. Storicamente ha sempre avuto un ruolo centrale nella vita politico militare dell’isola e più tardi della nazione. Pur situata in una baia abbastanza ben difendibile, era spesso oggetto di incursione piratesche, e per questo venne dotata di un porto ben munito e di fortificazioni, che al giorno d’oggi sono divenute attrazioni turistiche. La più famosa di queste è il Castello di San Pedro de la Roca, una fortezza che nel 1997 è stata dichiarata Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Una città ricca di storia e capitale della musica Son e culla della Rivoluzione cubana. Pranzo in un ristorante locale. Nel pomeriggio, visita alla caserma Moncada, Parque Cespedes, Castillo del Morro, Cimitero di Santa Ifigenia e la Casa de Diego Velázquez. Rientro in hotel per la cena. Serata libera a Santiago.

3° giorno: Santiago de Cuba – Cayo Saetia – Holguin
Prima colazione. Visita al Santuario del Cobre. La Basilica Santuario Nazionale di Nostra Signora della Carità di El Cobre è uno dei siti religiosi più venerati per il popolo cubano. Visita a Cayo Saetia, la più grande riserva di caccia di Cuba. Si effettuerà un breve safari fotografico in jeep o con i camion militare per l’osservazione di animali esotici ed endemici che vivono in completa libertà. Pranzo in spiaggia e tempo libero per il mare. Proseguimento sino ad Holguin. Alloggio e cena.

4° giorno: Holguin – Loma de la Cruz – Santa Lucia
Prima colazione. Partenza per Santa Lucia con sosta e giro panoramico attraverso le città di Holguin, conosciuta come la città dei parchi. Visita al Museo Periquera, ex quartier generale delle truppe spagnole; tour delle principali calle, parchi e cattedrali. Pranzo presso un tipico ristorante della zona. Visita a La Loma de la Cruz, che si erge a 261 metri sul livello del mare, è quasi un must per i visitatori della città, un rifugio per artisti ispirati. La Loma de la Cruz è chiamata così a causa dell’esistenza di una croce di legno alla sua sommità, simbolo di protezione e luogo di deposito di voti e promesse in uno dei punti panoramici più spettacolari della città. La prima croce è stata posta nel 1790, caricata in spalla sino alla cima dal Frate Francescano Antonio de Alegria Francisco, priore della comunità francescana di Holguin. Alloggio in resort sulla splendida spiaggia di Santa Lucia.

5° giorno: Santa Lucia
Giornata dedicata al relax in spiaggia o ad escursioni facoltative.

6° giorno: Santa Lucia – Camaguey – Trinidad
Prima colazione. Partenza per Trinidad, con giro panoramico in transito attraverso la città di Camaguey. Pranzo in ristorante locale. Giro panoramico della città e proseguimento del tour verso Manaca-Iznaga, una torre panoramica collocata al centro della Valle de Los Ingenios, una zona che fu nel XVII secolo una delle più prospere di Cuba e che conserva il suo splendore grazie alla coltivazione della canna da Zucchero. Dall’alta torre i coloni Spagnoli usavano vigilare sugli schiavi che lavoravano nelle piantagioni. Le rovine di piantagioni Manacas, zuccherifici e vecchi poderi coloniali sono testimoni silenziosi della schiavitù passata. La torre è stata costruita nel 1816 ed è caratterizzato da un’architettura eclettica. L’obbiettivo della sua costruzione era quello di vigilare dall’alto il lavoro degli schiavi nelle piantagioni. Tre campane della torre, ognuna con un suono diverso, segnalano l’inizio e la fine del lavoro, i giorni di riposo, la fuga di uno schiavo. Sistemazione in albergo locale e cena.

7° giorno: Trinidad – Cienfuegos
Prima colazione. Giro panoramico di Trinidad ed escursione a piedi attraverso le vie centrali della città. Trinidad è una delle più belle città coloniali di Cuba, dichiarata nel 1988 dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità. Trinidad fu fondata da Diego Velázquez de Cuéllar nel 1514 con il nome di Villa De la Santísima Trinidad. È una delle città meglio conservate di tutti i Caraibi, dall’epoca nella quale lo zucchero era il principale commercio in questi luoghi. Sono proprio i resti di quel periodo coloniale e schiavista, nel quale fiorì Trinidad, a costituire la principale attrazione dei visitatori. Passeggiata a piedi fra le calli lastricate, visita del museo della città, della chiesa della Santissima Trinidad e sosta al bar Canchánchara dove potrete gustare una tipica bevanda la cui ricetta proviene dalle usanze dei coloni spagnoli che utilizzavano gli ingrediente tipici del luogo: succo di lime, zucchero di canna e rum. Proseguimento per Cienfuegos. Giro panoramico della città, conosciuta anche come la Perla del Sud. Pranzo in un ristorante locale. Piacevole navigazione lungo la baia di Cienfuegos. Sistemazione e cena in hotel.

8° giorno: Cienfuegos – Santa Clara – Guama – Havana
Prima colazione e partenza per Santa Clara. Visita al Mausoleo dove riposano i resti di Che Guevara, sosta al Treno Blindato, scenario delle gesta rivoluzionarie. Giro panoramico della città e proseguimento attraverso il Parco Nazionale Montemar e per la località di Guamá situata nella Penisola di Zapata in provincia di Matanzas. All’interno della Pemisola di Zapata vi sono oltre 900 specie autoctone di piante, 175 specie di uccelli, 31 specie di rettili e più di 1000 specie di invertebrati. Zapata è noto anche per il Coccodrillo cubano. Visiteremo la ricostruzione di un tipico villaggio che alle origini di Cuba fù abitato dagli Indios Tainos, costruito su palafitte che si raggiungono dopo una breve navigazione nella laguna. Durante la visita la guida narrerà la storia di queste popolazioni e quella del luogo. Si visiterà inoltre l’allevamento di coccodrilli. Pranzo in un ristorante locale. Rientro ad Avana o a Varadero.

Map
Clima

A Cuba il clima è tropicale, con una stagione secca e relativamente fresca, da fine novembre a metà aprile, e una stagione piovosa, calda e umida, da fine aprile a inizio novembre. L’inverno a Cuba è piacevolmente caldo, con temperature diurne intorno ai 26 gradi da dicembre a febbraio all’Avana e intorno ai 28 nelle zone più meridionali. Le piogge sono contenute ma possibili, più probabili comunque sui versanti settentrionali, che sono esposti anche alle irruzioni fredde dagli Stati Uniti. Queste brevi irruzioni fredde, da dicembre a marzo, soprattutto nella parte occidentale (v. ad esempio Varadero), possono portare un po’ di fresco di giorno, e un po’ di freddo notturno (a volte a L’Avana la temperatura minima scende intorno ai 10°C). Ecco le temperature medie a L’Avana. Più raro che il fresco raggiunga la costa meridionale (v. ad esempio le isole come Cayo Largo o l’Isola della Gioventù), e ancor di più il sud, soprattutto la sua costa meridionale (v. Santiago de Cuba, Guantanamo). L’inverno è indicato per visitare le città e per le escursioni; il mare è caldo ma il sole non è sempre garantito e l’aria non è sempre sufficientemente calda per fare vita da spiaggia, almeno per chi è freddoloso.

I mesi più caldi sono luglio e agosto. La temperatura diurna è raro che superi i 33/34 gradi, ma è l’umidità ad appesantire la calura. Il mare è molto caldo, tanto che la temperatura raggiunge i 29 gradi ad agosto e settembre, e i 28 a luglio e ottobre, per cui consente di fare lunghi bagni. Le piogge sono spesso intense ma avvengono per lo più sotto forma di temporali nel tardo pomeriggio. La stagione delle piogge conosce una relativa pausa nel mese di luglio, soprattutto nel sud, quando i temporali diventano meno frequenti (anche se il caldo rimane intenso). Il periodo giugno-novembre è la stagione degli uragani, che possono colpire Cuba soprattutto nella parte orientale. Il periodo in cui essi sono più probabili è agosto-ottobre. A volte gli uragani possono essere distruttivi, portando piogge torrenziali e venti fortissimi, per questo in genere non si consiglia questo periodo per chi vuole essere sicuro di pianificare una vacanza tranquilla, anche se tutto sommato il clima in questo periodo, per quanto caldo e umido e accompagnato da rovesci e temporali, sarebbe accettabile.

Stop over

Madrid

Prima o dopo la tua vacanza puoi scegliere di fermarti 2 o più notti in una delle seguenti città: Madrid – Londra – Parigi

Richiedi il tuo stop over nel campo “note” della richiesta di preventivo.

Londra

Prima o dopo la tua vacanza puoi scegliere di fermarti 2 o più notti in una delle seguenti città: Madrid – Londra – Parigi

Richiedi il tuo stop over nel campo “note” della richiesta di preventivo.

Parigi

Prima o dopo la tua vacanza puoi scegliere di fermarti 2 o più notti in una delle seguenti città: Madrid – Londra – Parigi

Richiedi il tuo stop over nel campo “note” della richiesta di preventivo.